Reset Password

Your search results

Siracusa e il territorio

A partire da nord con la valle del fiume Anapo dove troviamo la Necropoli di Pantalica (Insediamento preistorico), passando per Cavagrande del Cassibile dove il tempo e l’acqua si sono divertiti nel corso dei secoli a disegnare profonde gole stracolme di vegetazione colori e cascatelle che formano laghetti naturali si arriva  alla villa del Tellaro (pregiati i suoi mosaici ) e infine nella riserva naturale di

Vendicari (oasi di rifugio per uccelli migratori e tartarughe).

Non abbiamo ancora parlato di Siracusa, la massima espressione della civiltà Greca. La concentrazione dei monumenti greci e romani si trovano a Neapolis, riuniti nel parco archeologico.

 

Qui si possono ammirare il Teatro Greco, l’Anfiteatro Romano, l’Ara di Ierone II, la Latomia Paradiso con l’Orecchio di Dionisio.

Attorno al perimetro della città si possono ancora vedere i resti della fortificazione culminanti nel castello di Eurialo.

Entrando in Ortigia vi imbatterete nel Tempio di Apollo a due passi dal folcloristico mercato dei sapori e colori locali ma soprattutto del pescato.

Ora siete pronti per lasciarvi incantare dalla magica atmosfera di piazza Duomo, una delle più belle piazza della Sicilia, che vi introdurrà e vi accompagnerà per i vicoli di Ortigia.

Un piccolo suggerimento: tornateci anche di sera!

 

 

Category: Ospitalità, Vacanze

Leave a Reply

Your email address will not be published.